Epistemologia

Sharing is caring!

Mentre nel periodo del seicento e, ancora, del settecento, erano presenti figure di filosofi che erano anche scienziati (si pensi a Cartesio, Pascal e altri), nellottocento le diverse forme del sapere scientifico diventano sempre più indipendenti dal sapere filosofico tradizionale e si specializzano nell’uso di linguaggi, metodi e strumenti che non hanno più nulla a che fare con i concetti della filosofia-

In questo periodo, nasce allora un ramo della filosofia che si dedica, in un certo senso, a tempo pieno alla scienza: si tratta della nascita dell’epistemologia.

Qual è l’origine e il significato del termine epistemologia?

Epistemologia è un termine di origine relativamente recente, coniato a metà dellottocento in Inghilterra.

Letimologia greca della parola epistemologia fa riferimento ad una teoria della conoscenza in generale, anche se, di fatto, esso è stato applicato più che altro nell’ambito della teoria della conoscenza scientifica in modo particolare.

Si parla di epistemologia in ambito filosofico, in quanto indica una riflessione critica, teorica e astratta sui principi e sui modi della conoscenza in generale.

A partire dal 1900 l’epistemologia è diventata un ambito specifico della filosofia dedicato esclusivamente al sapere scientifico.

Molti infatti intendono l epistemologia” come un sinonimo di filosofia della scienza”

Lepistemologo, infatti, studia i modi e le forme secondo cui operano le scienze.

Il termine ricompare tuttavia con un significato del tutto diverso già alla fine del 1800 sotto la penna di filosofi che si dedicano a quella che all’epoca veniva detta la critica delle scienze”.

Pochi anni dopo, nel 1908, lo si ritrova in uno dei più importanti testi di filosofia della scienza dell’epoca, Identité et réalité di E. Meyerson, che lo usa per indicare il dominio della filosofia della scienza.

Qui infatti il termine viene preferito proprio grazie al suo significato in qualche modo più ristretto” e specifico rispetto al generico filosofia delle scienze”.

L’epistemologia in seguito si specializza come un meta-discorso del sapere scientifico in generale: da qui il passo è stato spesso breve verso l’emancipazione dalle problematiche filosofiche più generali, a favore di una logica delle procedure e delle scoperte scientifiche.

Lepistemologo infatti indaga come funziona la scienza, si chiede perché funzioni e in che modo possa funzionare al meglio, sinterroga sullo stato delle discipline, le loro forme, la loro organizzazione, le loro possibilità, i loro errori e i loro successi.

È bene precisare che nell’ambito della cultura anglosassone il concetto di epistemologia viene usato come sinonimo di gnoseologia o teoria della conoscenza, che è appunto la disciplina che si occupa dello studio della conoscenza in generale.

shares