Il rapporto con la Chiesa

Il Rapporto Con La Chiesa

 

 

P

er i paladini di Carlo Magno uno dei compiti più importanti era combattere n difesa della cristianità. Infatti lo stesso Carlo condusse alcune campagne militari a questo scopo come quelle contro i musulmani in Spagna e quelle per convertire i Sassoni.

Inoltre i cavalieri, spesso educati da religiosi, avevano un profondo senso della Fede che li spingeva a difendere la Chiesa e a servirLa. A questo proposito sono molti gli esempi di abbazie e alti prelati ai quali erano legati cavalieri secondo il legame vassallatico.

     Nel periodo di Carlo i cavalieri erano ancora sottoposti a una forte autorità regia che faceva sì che questi non avessero molte libertà. Nel periodo successivo, la mancanza di un controllo dall’alto permise ai signori di intraprendere guerre intestine, che spinsero la Chiesa a condannare i cosiddetti cavalieri “laici” e a favorire la nascita degli ordini cavallereschi.

 

 

 

 

Torna alla prima pagina