Perché certificare le competenze?


Certificazione versus valutazione versus misurazione

Questi tre termini vengono usati come sinonimi, ma in realtà non lo sono.

Misurazione: metro di misurazione di una interrogazione, misurazione delle conoscenze che i ragazzi hanno acquisito all’interno del processo di apprendimento. Possiamo misurare le conoscenze, ma non possiamo misurare le competenze.

Valutare: valutiamo dei processi di apprendimento, sempre relativo alle conoscenze. Per valutare occorrono dei criteri e già questa operazione di individuare dei criteri è un grande e pesante scoglio che i collegi docenti si trovano ad affrontare.

Certificazione: indicare il livello di possesso delle competenze dei quattro assi culturali presenti nel Decreto 139 del 2007 sull’innalzamento dell’obbligo scolastico, tenendo conto implicitamente delle otto competenze chiave di cittadinanza

Alla scuola si è chiesto in questi anni di passare da una scuola delle conoscenze ad una scuola delle competenze, attraverso raccomandazioni europee e decreti ministeriali.

Il problema è che spesso questo lavoro sulle competenze rimane un po’ estemporaneo. La certificazione costringe a documentare, mettere per iscritto, e quindi, da una parte, rende più stabile un lavoro iniziale, e dall’altra, stimola chi ancora non si è messo in gioco e in discussione.