TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO (TFR)

Sharing is caring!


Appunti di Economia aziendale

 

Alla cessazione del rapporto di lavoro, al dipendente spetta un trattamento di fine rapporto commisurato all’anzianità di servizio e calcolato sulla base delle norme fissate dalla legge 29 maggio 1982, n° 297. Poiché tale trattamento matura progressivamente con l’avanzare dell’anzianità dei singoli dipendenti, le aziende provvedono, al termine di ogni esercizio, a determinare il costo maturato nel periodo amministrativo, rilevandolo in contropartita di un debito da liquidare che trova collocazione nel conto debiti per TFR. Tale conto rappresenta la segnalazione contabile delle indennità di fine rapporto che si sono già fatte concorrere alla determinazione del reddito imputandole come costi agli esercizi precedenti.

 

ESEMPIO: liquidazione del TFR ad un dipendente:

– debito per TFR esistente £ 12.450.000;

– il TFR maturato nell’esercizio ammonta complessivamente a £ 13.600.000;

– £ 34.000 contributi a carico del dipendente da recuperare;

– il pagamento è eseguito con assegno bancario.

 

 

 

 

DARE

AVERE

Data

cod.

debiti per TFR

12.450.000

 

 

 

 

trattamento di fine rapporto

1.150.000

 

 

 

 

dipendenti c/recupero contributi

 

34.000

 

Data

cod.

dipendenti c/liquidazione

 

13.566.000

 

 

 

dipendenti c/liquidazione

13.566.000

 

 

 

 

banca x c/c

 

12.337.000

 

 

 

erario c/ritenute

 

1.229.000

 

della classe 4c 2005  Sezione serale
Istituto di Istruzione Superiore
“L. Scarambone”  Lecce

shares