Programma di scienze motorie

Pubblicità

Sharing is caring!

Pubblicità

Piano di lavoro di inizio anno

EDUCAZIONE FISICA

FINALITA’ GENERALI:

1.     L’acquisizione del valore della corporeità, attraverso esperienze di attività motorie e sportive, di espressione e di relazione, in funzione della formazione di una personalità equilibrata e stabile.

2.      Il consolidamento di una cultura motoria e sportiva quale costume di vita, intesa come capacità di realizzare attività finalizzate e di valutarne i risultati e di individuare i nessi pluridisciplinari.

3.      Il raggiungimento del completo sviluppo corporeo e motorio della persona attraverso l’affinamento delle capacità di utilizzare le qualità fisiche e le funzioni neuromuscolari.

4.      L’approfondimento operativo e teorico di attività motorie e sportive che, dando spazio anche alle attitudini e propensioni personali, favorisca l’acquisizione di capacità trasferibili all’esterno della scuola (tempo libero, lavoro, salute).

L’ arricchimento della coscienza sociale attraverso la consapevolezza di sé e l’acquisizione della capacità critica nei riguardi del linguaggio del corpo e dello sport.

OBIETTIVI DIDATTICI SPECIFICI

Lo studente deve dimostrare:

1. di essere consapevole del percorso effettuato per migliorare le QUALITA’ FISICHE E  NEUROMUSCOLARI

2. di essere in grado di utilizzare le qualità fisiche e neuromuscolari in modo adeguato ai diversi contenuti motori

3. di praticare almeno due tra le discipline individuali e di squadra attraverso l’ apprendimento delle tecniche individuali e delle caratteristiche tattiche.

4. di trasferire capacità e competenze motorie in realtà ambientali diversificate

5. di conoscere:

· concetti elementari di anatomia e fisiologia applicata al movimento

· principi e valori della cultura sportiva

· conoscenza dei regolamenti delle specialità sportive affrontate

· norme di comportamento ai fini della prevenzione degli infortuni

CRITERI DIDATTICI (metodologia, strumenti)

1.      Il metodo cercherà di essere adeguato agli obiettivi, partendo da un rapporto di fiducia e di disponibilità con e tra gli alunni, che miri a stimolare la loro motivazione mediante la proposta di contenuti e attività adeguati ai loro bisogni e alle loro capacità. Si cercherà di favorire il dialogo e la riflessione, per stimolare gli alunni ad una continua presa di coscienza delle tappe che si susseguono per arrivare all’obbiettivo, delle difficoltà che si incontrano, del loro ruolo e delle modalità che ognuno deve trovare per superarle. Si ritiene inoltre che la presa di coscienza di ciò che avviene dentro di sè possa portare ad una reale modificazione a livelli più approfonditi degli schemi motori e di una migliore comprensione del ruolo dell’ attività motoria nel quotidiano. Con la non secondaria conseguenza che, stimolando le capacita di analisi, di riflessione,di associazione, si concorrerà in modo positivo allo sviluppo dell’organizzazione del pensiero. Si favorirà un metodo di apprendimento induttivo per dare ampio spazio alle potenzialità degli alunni.

VERIFICHE

1. Si stabilisce di effettuare un numero minimo di due verifiche quadrimestrali

2. Si valutano soprattutto il significativo miglioramento delle:

capacità fisiche e condizionali

· capacità operative e sportive

· conoscenze teoriche:

–          apparato scheletrico

–          paramorfismi e dismorfismi

–          nozioni di pronto soccorso

–          doping e sostanze dopanti

3. Gli strumenti utilizzati saranno:

·         Pratica attività motorie e sportive individuali e di squadra

·         Prove di valutazione di qualità e funzioni diverse

·         Questionari scritti

·         Schede di osservazione

Il conseguimento degli obiettivi didattici specifici sarà verificato nel rispetto dei principi di validità, affidabilità e obbiettività.

VALUTAZIONE

Nel processo di valutazione si prendono in considerazione:

·         Il percorso dell’apprendimento

·         La partecipazione alle attività sportive

·         L’impegno e l’interesse

La partecipazione verrà valutata con un giudizio numerico che terrà anche conto delle giustificazioni (ne sono consentite 3 per quadrimestre) che farà media con il voto risultante dalle verifiche specifiche. Si intende per “giustifica” la non partecipazione dell’al’unno alla lezione in quanto privo degli strumenti necessari o impossibilitato a farlo (sono esclusi gli esoneri temporanei accompagnati da certificato medico).

Per gli studenti esonerati verrà valutata:

·         Il coinvolgimento nel lavoro (ruolo di arbitro, ecc.)

·         Le conoscenze teoriche.

Pubblicità
shares