L’APPLICAZIONE DELLE IMPOSTE

Pubblicità

Sharing is caring!

Pubblicità

Scienza delle finanze

Quando il presupposto stabilito dalla legge si realizza nei confronti del soggetto, cioè quando nasce il rapporto d’imposta, il contribuente è obbligato a pagare e la pubblica amministrazione deve tener conto di questa osservanza; arriva perciò il momento dell’accertamento e il momento della riscossione. Queste due operazioni, regolate da norme giuridiche, servono a rendere certa, liquida e esigibile l’imposta e ad ottenere, spontaneamente o coattivamente il pagamento.

Con l’accertamento si determina il presupposto, la base imponibile e l’ammontare del la somma da pagare. Generalmente si usa l’accertamento analitico con il quale si rile vano gli elementi della base imponibile e i loro valori. Quando questa però presenta degli errori si usa l’accertamento induttivo con il quale si rilevano elementi esteriori e certi della base imponibile. In passato si effettuavano accertamenti d’ufficio perché la base imponibile non era complessa (terra), ma oggi può essere anche lo stesso contri buente a fare l’accertamento della base imponibile mediante la denuncia verificata. In questo caso agli uffici spetta solo il compito di verificare l’esattezza della denuncia e, se sono presenti errori, rettificarla (accertamento in rettifica). Una volta determinata la base imponibile si determina l’entità dell’imposta lorda (tassazione) che si calcola con l’aliquota stabilita dalla legge. Al risultato ottenuto si applicano delle detrazioni (liquidazione dell’imposta) rendendo così liquido ed esigibile il contributo (imposta netta). Tutti questi procedimenti possono essere attuati dal contribuente (autotassazio ne), in quanto è la legge, in certi casi, a stabilirlo.

La riscossione dell’imposta spesso viene effettuata “virtualmente”, cioè prima che il reddito sia nelle mani del contribuente, come per le imposte sul reddito-lavoro, ed di retta se erogata dallo stato o con risalsa se erogata da enti, società o altri soggetti. Il ti po di tassazione più efficace però è quella tipica dell’autotassazione. Come abbiamo visto la riscossione può effettuarsi privatamente, con esattorie, o attraverso la pubbli ca amministrazione con appositi servizi di riscossione. Se la riscossione viene attuata dall’ufficio che ha determinato l’accertamento si parla di riscossione per regia, se in vece viene effettuata tramite bollo per imposte il quale presupposto deriva da docu menti, atti,…, si parla di riscossione per bollo.

di Francesco Avolio

Pubblicità
shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: