Nietzsche e lo spirito dionisiaco e aggressivo

Sharing is caring!

Insieme alla poesia crepuscolare, il Futurismo contribuì ad eliminare i moduli e le forme della poesia tradizionale per creare una nuova letteratura. Questo movimento sinserisce nel clima dirrazionalismo che aveva avuto inizio alla fine dell’Ottocento e i cui pilastri sono le opere di Nietzsche, e Freud. Attraverso l’esaltazione dannunziana del superomismo e di una ferina vitalità, si diffondono nel dibattito culturale italiano d’inizio secolo un attivismo e un dinamismo spesso rozzo e becero. In particolare, la filosofia Nietzsche è totalmente incentrata alla distruzione dei falsi valori e degli ideali borghesi, della fiducia in un deterministico progresso, del conformismo piatto e soffocante dell’epoca mentre esalta la forza, la sessualità libera da pregiudizi, il vitalismo, la volontà di potenza. Ciò che deve prevalere è lo spirito dionisiaco” dell’uomo, al di la di ogni convenzione di ogni limite che la società impone. L’individuo contemporaneo, generalmente represso e insoddisfatto deve dare sfogo ai suoi istinti e alle sue passioni, ribellandosi alla morale cristiana e a tutti quelli ostacoli che si oppongono al pieno sfruttamento e godimento della vita. Questo culto per l’uomo deccezione porta gli intellettuali dell’epoca ad esaltare un governo forte contro le richieste della plebaglia”, antidemocratico e nazionalistico.

shares